G-scan Brio Premium

G-scan Brio Premium la RM di Esaote più completa di sempre

Maggiori Dettagli, Migliore precisione, Maggiore Confidenza

G-scan Brio Premium è una RM che rivoluziona l'approccio all'esame. La RM sotto carico permette di incrementare l'accuratezza diagnostica e il livello di confidenza. Il design unico ed innovativo con magnete aperto e rotante fa si che la posizione del paziente diventi una parte integrante dell'esame. La bobina testa a 4 canali del G-scan Premium, sia per esami standard che per esami ortostatici del cranio, apre delle nuove opportunità diagnostiche nella RM.

G-scan Brio Premium: posizionamento semplice e rapido

Il design ergonomico, compatto ed aperto facilitano il posizionamento del paziente. Numerosi dettagli del sistema sono stati appositamente progettati per rendere l'esame standard e sotto carico snello e confortevole come:

  • Posizione fissa delle bobine con auto-centraggio
  • Real Time MRI
  • Angolo di rotazione selezionabile dall'operatore
  • Supporti per stabilizzare il paziente per esame sotto carico

G-scan Brio Premium: una bobina dedicata per ogni singolo esame

Gscan Brio Premium è dotato di un set completo di bobine progettate appositamente per le varie applicazioni. Tutte le bobine sono state progettate sia per l'utilizzo convenzionale che per quello sotto carico garantendo un elevato livello di qualità d'immagine e comfort del paziente.

Tecnologia e caratteristiche dipendono dalla configurazione/dal sistema. Specifiche soggette a modifiche senza preavviso. Le informazioni potrebbero fare riferimento a prodotti o modalità non ancora approvati in tutti i paesi. Le immagini di prodotto compaiono a solo scopo illustrativo. Per ulteriori informazioni, contattare il proprio rappresentante Esaote.

Esaote

ATTENZIONE:
Le informazioni contenute in questo sito sono destinate in via esclusiva agli operatori professionali della sanità in conformità all'art. 21 del D.Lgs. 24 febbraio 1997, n. 46 s.m.i e alle Linee Guida del Ministero della Salute del 17 febbraio 2010 e successivo aggiornamento del 18 marzo 2013.

Sei un operatore sanitario?