Soluzioni Cliniche ad Ultrasuoni VET - Prevenzione

Soluzioni Cliniche ad Ultrasuoni VET - Prevenzione

Gli ultrasuoni e la risonanza magnetica svolgono un ruolo molto importante nella prevenzione di diverse patologie veterinarie.

La capacità di individuare tempestivamente una possibile malattia consente ai proprietari degli animali e ai veterinari di iniziare a somministrare la terapia già allo stadio iniziale della patologia.

Sono inoltre strumenti estremamente utili quando si tratta di debellare disturbi ereditari.

Monitoraggio cardiaco per l'individuazione precoce di patologie cardiache ereditarie

Indicazione Clinica

Nel corso degli ultimi anni si è assistito a un'attenzione crescente nei confronti delle patologie ereditarie che interessano le razze, come ad esempio la valvulopatia mitralica nel Cavalier King Charles Spaniel o la cardiomiopatia ipertrofica nei Ragdoll o nei Maine Coon.

Cardiomiopatia Ipertrofica Felina

La cardiomiopatia ipertrofica felina è la patologia cardiaca più comune nei gatti. Nonostante sia stato dimostrato che alcune forme di questa malattia sono ereditarie, in alcuni casi i gatti sviluppano la cardiomiopatia ipertrofica senza una predisposizione genetica oppure a causa di altre malattie, come l'ipertiroidismo o l'ipertensione sistemica (1).

Nei Maine Coon come nei Ragdoll, sono state identificate mutazioni genetiche legate alla razza, che aumentano il rischio di sviluppo della cardiomiopatia ipertrofica. Tuttavia, il rapporto tra le mutazioni genetiche e lo sviluppo di questa cardiomiopatia non è di 1:1. Ovvero, non tutti i gatti che presentano mutazioni genetiche sviluppano la malattia e non tutti i Ragdoll o Maine Coon che sviluppano la malattia possiedono una mutazione. (2) È quindi probabile che altri fattori genetici non ancora identificati svolgano un ruolo decisivo nello sviluppo della cardiomiopatia insieme ai fattori ambientali.

I gatti con cardiomiopatia ipertrofica mostrano un ventricolo sinistro non dilatato e ipertrofico senza apparenti cause. Questo tipo di cardiomiopatia porta a una disfunzione diastolica e a un conseguente scompenso cardiaco congestizio. (1) Ciò può comportare difficoltà nella respirazione e svenimenti oltre alla tromboembolia, complicazione piuttosto comune di questa malattia (3).

Valvulopatia Mitralica

L'endocardiosi valvolare è una cardiopatologia importante, presente soprattutto nei cani di taglia piccola e nelle razze toy ed è la causa più comune dello scompenso cardiaco congestizio nei cani anziani. Il Cavalier King Charles Spaniel ha una predisposizione particolare per questa malattia: nei primi 4 anni di vita, già quasi il 50% degli esemplari ne è affetto. A 10 di età, il 100%. (4). L'ereditarietà del soffio cardiaco nei Cavaliers è stata valutata a 0,64 (0,07). La valvulopatia mitralica è probabilmente un tratto poligenico (7) di cui però non tutti i geni sono stati identificati. Non esiste alcun test genetico per questa patologia (7).

Le associazioni dei proprietari di Cavalier King Charles Spaniel di diversi paesi hanno redatto dei protocolli mirati per tentare di ridurre l'incidenza della valvulopatia mitralica in questa razza. Nonostante i protocolli differiscano di paese in paese, tutti prevedono una procedura che combina auscultazione e/o ecocardiografia per rilevare la patologia già nella fase iniziale, considerando che la valvulopatia si sviluppa nei primi 5 anni di vita del cane. I protocolli per la valvulopatia mitralica si basano sui seguenti presupposti: la malattia può essere ridotta e l'esordio può essere ritardato facendo accoppiare esclusivamente esemplari di non meno di 2 anni e mezzo, senza soffi al cuore e i cui genitori, all'età di 5 anni, non presentino anch'essi soffi cardiaci. Non far accoppiare nessun esemplare che sviluppa un soffio cardiaco prima dei 5 anni. (5) (6)

Analizzando meticolosamente il cuore di un giovane Cavalier King Charles Spaniel tramite ecocardiografia e auscultazione prima dell'accoppiamento, quindi, potrebbe ridurre l'incidenza della patologia nella popolazione. Esaote ha sviluppato una gamma di tecnologie che permette all'ecografista di ottenere immagini di alta qualità per eseguire una diagnosi accurata delle cardiopatologie. In questo modo possiamo contribuire alla prevenzione di malattie ereditarie nelle generazioni di animali future.

Poiché sia la valvulopatia mitralica, sia la cardiomiopatia ipertrofica hanno un background ereditario, è fondamentale che gli allevatori sappiano quali esemplari ne sono affetti, in modo da prenderne nota e non introdurli negli accoppiamenti. Per entrambe le patologie, gli ultrasuoni svolgono un ruolo fondamentale nel processo di screening.

Soluzione Clicnica

Per iniziare, Esaote offre sonde phased array ad alta e bassa frequenza. In questo modo, l'ecografista può ottenere immagini di elevata qualità, tanto nei gatti Ragdoll quanto nei ben più grandi Pastori tedeschi. Collegando il sistema all'ECG è possibile determinare in tutta semplicità il momento preciso di una diastole e di una sistole. Grazie al doppler continuo e al doppler pulsato è possibile individuare un flusso a elevata velocità. Lo strumento CFM color doppler di Esaote è altamente regolabile, consentendo di visualizzare i flussi ad alta e bassa velocità.

Cardiologia Avanzata

Compass M Mode (CMM): una linea di esecuzione orientabile che consente di ottenere un'immagine M-Mode di qualità anche se il paziente non può essere posizionato in modo corretto per eseguire l'ecocardiografia.

Tissue Velocity Mapping (TVM): questa tecnologia consente di valutare il movimento del muscolo cardiaco visualizzato in diversi colori.

Bibliografia

  • 1. Linquist, Eric, et al. The Curbside Guide: Diagnosis & Treatment of Common Sonographically Detected Disease, Canine & Feline. United States of America : SonoPath LCC, 2015.
  • 2. International Cat Care. Hypertrophic cardiomyopathy (HCM) and Testing. icatcare.org . [Online] icatcare.org/advice/cat-health/hypertrophic-cardiomyopathy-hcm-and-testing.
  • 3. Faculty of Veterinary Medicine, Utrecht University. Syllabus Circulation . Utrecht : sn, 2010-2011.
  • 4. Mc Gavin, M. Donald en Zachary, James F. Pathologic Basis of Veterinary Disease, 4th edition. St. Louis, Missouri : Mosby Elsevier, 2007.
  • 5. UFAW. Genetic Welfare Problems of Companion Animals. [Online] [Citaat van: 8 12 2016.] www.ufaw.org.uk/dogs/cavalier-king-charles-spaniel-mitral-valve-disease.
  • 6. Beardow, Andrew, et al. INTERNATIONAL SYMPOSIUM ON CHRONIC CARDIAC VALVE DISEASE (CVD) IN THE CAVALIER KING CHARLES SPANIEL. sl : Cavalier King Charles Spaniel Club, USA, 1998.
  • 7. Cavalier Health, [Online] [Citaat van: 12 8 2016.] cavalierhealth.org/mvdprotocol.htm.

Tecnologia e caratteristiche dipendono dalla configurazione/dal sistema. Specifiche soggette a modifiche senza preavviso. Le informazioni potrebbero fare riferimento a prodotti o modalità non ancora approvati in tutti i paesi. Le immagini del prodotto sono puramente illustrative. Per ulteriori informazioni, contattare il proprio rappresentante Esaote.

Ulteriori Informazioni sulle nostre Soluzioni Cliniche in Veterinaria:

Prevenzione

Esaote

ATTENZIONE:
Le informazioni contenute in questo sito sono destinate in via esclusiva agli operatori professionali della sanità in conformità all'art. 21 del D.Lgs. 24 febbraio 1997, n. 46 s.m.i e alle Linee Guida del Ministero della Salute del 17 febbraio 2010 e successivo aggiornamento del 18 marzo 2013.

Sei un operatore sanitario?